motta

Pd Asti: “Signor Sindaco continueremo a dire la nostra: si chiama democrazia!”

Egregio Sig. Sindaco, non comprendiamo il perché di tanto livore nella sua risposta alle nostre considerazioni sul Piano del Traffico.
Non era nostra intenzione polemizzare, ma solo rappresentare legittimamente la nostra posizione.
Ci lasci dire che guardare continuamente all’indietro, quando a governare erano gli altri, è una pratica fin troppo scontata e decisamente desueta.
Da più di due anni amministra Asti. La responsabilità del governo della città e sua insieme alle forze politiche che la sostengono e spetta a Voi, per esempio, dire quali azioni avete già avviato per la migliorare la qualità dell’aria e quali proposte avete intenzione di avanzare per tutelare la salute dei cittadini.
A noi spetta giudicarla politicamente. Ricopriamo il ruolo di opposizione e pertanto ne siamo e pienamente legittimati. Si chiama democrazia!
Le ricordiamo che non siamo quelli del no a prescindere, la nostra storia e il nostro programma elettorale stanno a testimoniarlo, ma abbiamo la presunzione di voler guardare al futuro di questa città e di contribuire alle sue scelte strategiche. Siamo assolutamente convinti che la questione ambientale sia un tema cruciale, unitamente a quello dello sviluppo, e su questi temi siamo pronti a confrontarci con Lei e la sua maggioranza, senza rinunciare a dire le cose che non vanno ed a proporre le nostre soluzioni.
Già alcuni mesi fa abbiamo elaborato, come circolo del Pd Astigiano, un sondaggio sulla percezione degli gli astigiani alle problematiche ambientali. Potrebbe anch’esso diventare un contributo per conoscere cosa pensano i cittadini della qualità ambientale della città in cui vivono e cosa farebbero se amministrassero loro. Con l’occasione invitiamo nuovamente a fare il sondaggio che sarà disponibile fino a settembre sul sito pasti.blogspot.com.

Il Gruppo Consigliare Pd Il Circolo di Asti: Angela Motta, Mario Mortara