asti

Trenitalia risponde al Vicepresidente Motta sui disservizi nelle strazioni della tratta Asti-Torino:“Colpa degli atti vandalici subiti in passato”

Durante la seduta odierna del Consiglio Regionale, il Vicepresidente Angela Motta ha interrogato l’Assessore ai trasporti Balocco in merito ai disservizi presso la stazione ferroviaria di Villanova e altre stazioni lungo la tratta Asti–Torino, a seguito della mancanza di una biglietteria e dove è attiva unicamente un’emettitrice non abilitata a ricevere banconote, ma solo monete e carte.  L’Assessore Balocco ha riferito la nota fornita da  Trenitalia, secondo cui “la scelta di utilizzare emettitrici non abilitate a ricevere banconote fa parte delle politiche aziendali ed è stata determinata da ripetuti atti vandalici avvenuti in passato proprio nella stazione di Villanova. Nei giorni scorsi è stato riscontrato il malfunzionamento di una delle due macchine automatiche e ad oggi il problema è risolto. Le self service presenti sul territorio piemontese – aggiungono – sono monitorate da Direzione Regionale Piemonte Trenitalia, dove un gruppo di lavoro dedicato ne verifica il funzionamento in remoto e incarica la ditta interessata per i necessari interventi in loco”. L’auspicio – ha commentato Angela Motta – è che si possa trovare una soluzione che non penalizzi i pendolari”