com

Approvato in Consiglio regionale un OdG a sostegno dei lavoratori Comdata

Il Consiglio Regionale, durante la seduta di ieri, martedì 15 maggio, ha approvato all’unanimità un Ordine del giorno con il quale si impegna la Giunta ad adottare tutti gli strumenti a disposizione della Regione ed ad attivarsi presso il Ministero competente al fine di scongiurare l’imminente crisi occupazionale che interessa il Gruppo Comdata e che presto potrebbe interessare i lavoratori del Piemonte. Comdata ha comunicato di voler chiudere le sedi di Padova e Pozzuoli, lasciando a casa 260 lavoratori. Il timore è che la stessa cosa possa avvenire anche nelle sedi piemontesi di Ivrea, Torino e Asti, che conta 637 lavoratori a tempo indeterminato e circa un centinaio di interinali. Dal 1 febbraio, infatti, nella sede di Ivrea, a causa di un calo di commissioni, sono stati interrotti 170 contratti interinali, a cui poi ne sono seguiti altri 60. Successivamente è stata aperta la procedura FIS, ovvero l’ammortizzatore per sociale per chi non dispone di cassa integrazione, per 363 lavoratori per una durata di 13 settimane, al termine delle quali c’è il rischio di perdere i posti di lavoro