Il Consigliere Regionale Angela Motta chiede un incontro pubblico per parlare di Sanità in Valle Belbo

“Il Consigliere Regionale Angela Motta esprime soddisfazione a seguito dell’incontro con l’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Saitta, la Dott.ssa Ida Grossi Direttore dell’Asl At e la delegazione dei  Sindaci sul futuro della Sanità del Sud Astigiano.

E’ positiva la conferma dei servizi nell’attuale ospedale di Nizza Monf.to come pure l’individuazione di sei posti letto di Hospice fortemente richiesti nella nostra provincia.

Nel ringraziare la Regione per l’impegno sul completamento del nuovo Ospedale Valle Belbo, il Consigliere Motta propone   di individuare insieme all’ASL di Asti un momento pubblico di informazione e di confronto con amministratori e cittadini al fine di condividere questo importante percorso, e ascoltare suggerimenti, problematiche e necessità del territorio”

Video “Convegno Douja d’Or 2016″

La Douja d’Or é anche un modo per poter “raccontare” una splendida città come Asti.

Con l’assestamento di bilancio la Giunta regionale “libera” risorse per 35 Unioni in graduatoria

Nella seduta di Giunta odierna la Regione ha previsto, nell’ambito dell’assestamento di bilancio, 4.048.157,19 euro da destinare alle Unioni di Comuni. Il provvedimento, in particolare, consente da un lato di scorrere la graduatoria del bando 2015 in modo da poter finanziare tutte le 67 Unioni che hanno presentato domanda e che sono in graduatoria in quanto finanziabili, mentre dall’altro permette di prevedere idonei fondi regionali per il bando 2016 che vanno così ad implementare le risorse statali. Il provvedimento, una volta approvato dal Consiglio Regionale, consentirà di “recuperare” contributi per ben 35 Unioni che, sulla base dei fondi precedentemente disponibili, erano sì state ammesse in graduatoria, ma non erano finanziabili a causa delle limitate risorse. In totale ad essere interessate sono 13 Unioni montane e 22 di pianura o collina. Sarà naturalmente compito delle stesse Unioni che riceveranno il contributo rendicontare le spese per dimostrare l’avvenuto esercizio associato delle funzioni comunali.

Per quanto riguarda la Provincia di Asti, nello specifico, le Unioni interessate sono 7: “Terre di Vini e Tartufi”, “Monferrato Valle Versa”, “Via Fulvia”, “Val Rilate”, “Colli del Monferrato”, “Canelli Moasca”e “Terre Astiane”, che vanno così ad aggiungersi alle 4 già precedentemente finanziate, ovvero “Colline Alfieri”, “Vigne e Vini”, “Colline tra Langa e Monferrato” e “Val Tiglione e dintorni”.

Grazie a queste risorse aggiuntive sarà possibile, per il 2016, predisporre un bando che, a regime, avrà a disposizione circa 4 milioni di euro a disposizione delle Unioni finanziabili.

Nelle prossime settimane verrà stilato il bando per la gestione associata delle funzioni comunali per l’anno 2016  con la possibilità, per le Unioni, di presentare la domanda nel mese di ottobre. L’assestamento, inoltre, in una prospettiva di medio periodo, prevede anche per il 2017 e il 2018 due milioni di fondi regionali per la gestione associata delle funzioni comunali che come sempre si andranno ad aggiungere a quelle trasferite dallo Stato. “Si tratta di un impegno considerevole della Giunta regionale – ha commentato il Consigliere Angela Motta, che mira a premiare quei territori che si approcciano alla gestione associata in maniera seria e determinata, superando le innegabili e comprensibili difficoltà dell’avvio dell’iter”.

“Asti a tavola: come comunicare un territorio”

Lunedì 12 settembre la Douja d’Or ospiterà l’incontro-dibattito organizzato dal Consigliere Angela Motta con il sommelier Paolo Lauciani durante il quale si discuterà di comunicazione legata al territorio. In particolare, come attraverso i prodotti enogastronomici tipici della nostra terra riusciamo a promuovere e far conoscere i nostri luoghi, ma anche, come questa comunicazione viene percepita dall’esterno. Ospite dell’incontro Paolo Lauciani, sommelier dell’AIS e volto noto di importanti trasmissioni e rubriche televisive, tra cui “La Prova del Cuoco” e “Gusto”. Saranno prese in considerazione a titolo di esempio alcune testimonianze di realtà locali legate al mondo della vitivinicoltura, quali

Laura Botto Chiarlo e Roberto Bava. Interverranno, inoltre, Lucilla Conte del Comitato Giovani Unesco e l’Assessore regionale  Giorgio Ferrero.

L’incontro è realizzato in collaborazione con il Consorzio Barbera e Vini del Monferrato.

L’appuntamento è per lunedì 12, alle ore 18.30, presso la Sala Conferenze di Palazzo Mazzetti.

Presentata a Palazzo Lascaris la 50^ “Douja d’Or”

“Quest’anno la Duja d’Or taglia il traguardo dei cinquant’anni e Asti si prepara a celebrarlo nel nome del gusto e delle migliori tradizioni enogastronomiche: un’occasione impedibile per sottolineare la portata culturale, oltre che economica e territoriale, che il vino di qualità costituisce per la nostra regione”. Con queste parole la componente dell’Ufficio di presidenza Angela Motta ha introdotto – mercoledì 31 agosto a Palazzo Lascaris, sede dell’Assemblea legislativa piemontese – la conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si svolge dal 9 al 18 settembre.

Sono intervenuti il presidente della Camera di commercio di Asti Erminio Renato Goria e la presidente dell’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti Roberta Panzeri.

“Ancora una volta – ha sottolineato Goria – Asti si mobilita per il Festival delle sagre e per il Salone di vini selezionati Douja d’Or, che quest’anno riserva diverse novità: una modifica tecnica nel concorso della Douja, che ha contribuito ad alzare l’asticella dell’eccellenza, ma soprattutto lo svolgersi della manifestazione enologica in un itinerario che coinvolge il centro storico astigiano, diventando così parte di un percorso che collega, attraverso cantine, punti di ristorazione e mostre, la Douja e il Festival delle sagre ai più bei palazzi cittadini”.

A fare da sfondo alle numerosissime iniziative in programma, ha evidenziato Panzeri, “saranno gli angoli più prestigiosi e ricchi di storia della città: da Palazzo Ottolenghi, che per l’occasione si trasformerà in un’immensa cantina, a Palazzo Alfieri, che ospiterà la rassegna Piatti e dolci d’autore, da Palazzo Mazzetti a Palazzo Borello, dal Teatro Alfieri all’Università”.

Per consentire la più ampia partecipazione al Festival delle sagre, che avrà luogo sabato 10 e domenica 11 settembre, ha annunciato la consigliera Motta, “la Regione ed Rfi hanno sottoscritto un accordo per potenziare il trasporto pubblico che prevede un nutrito numero di treni speciali”.

In particolare, per sabato 10 sono previsti collegamenti da Torino ad Asti alle ore 17.40, 18.40, 19.40 e 20.00; da Asti a Torino alle 23.40, 0.35, 1.10 e 2.00; da Asti ad Alessandria alle 0.40. Per domenica 11, da Torino ad Asti alle 9.20, 9.45, 10.10 e 11.45 e da Asti a Torino alle 15.30, 16.00, 17.00 e 18.00.